Pages Menu
TwitterRssFacebook
Categories Menu

Posted by on mag 16, 2012 in Social media | 8 comments

Pinterest best practices, dati e statistiche [Infografica]

Pinterest best practices, dati e statistiche [Infografica]

Sono ormai tornato da un paio di settimane dalla splendida esperienza al SEO training (Roma il 27 aprile) che mi ha visto relatore assieme a tanti altri specialisti della SEO e dei Social Media, in qualità di vincitore del contest Bellimbusto.

Per l’occasione, ho pensato che il modo migliore per presentarmi fosse quello di creare un’infografica, riassumendo dati ed alcune curiosità relative ai siti dei vari concorrenti. Per conludere l’intervento, ho proposto uno degli articoli che avevo scritto per voi, ovvero, come fare link building con le infografiche. È possibile acquistare il mio e tutti gli altri interventi del SEO Training in streaming cliccando sul banner sottostante:

Video del SEO Training 2012

Dopo questo breve inciso, in questo articolo vorrei analizzare un fenomeno che, fino a qualche giorno fa, poteva essere considerato nuovo ed esplosivo: “Pinterest”.

Perché non lo considero più nuovo?

Semplicemente perché la maggior parte dei blogger, dei web marketer e dei social media analyst, non ne parla più. Credo perciò, che sia arrivato il mio turno e farò cosa gradita se, nel dare qualche consiglio sul social di content curationutilizzerò un’interessantissima infografica segnalatami da Daniele Buzzurro.

Infografica Pinterest – “Pinfografica”

Pinterest Best Practices

[frame align="center"]Pinfografica Infografica Pinterest[/frame]

Alcuni dati su Pinterest

Il social network conta ormai più di 11,7 milioni di utenti ed è composto prevalentemente da un pubblico femminile (68%). È interessante sapere che la media dei minuti quotidiani trascorsi su questo servizio è molto alta ed ammonta a quasi un’ora e mezza (89 minuti) con una media di 1,36 milioni di visitatori! Se sei un amante di dati e statistiche Pinteressanti (ho fatto la battuta), questo è l’articolo che devi leggere (via @chiaralu4).

Pinterest Best practices

Ecco una lista di tutto ciò che dovresti fare, per utilizzare “correttamente” il social network:

  • Pianifica

    Sii strategico sui messaggi del tuo brand su Pinterest e su quello che condividerai. Pensa prima di “Pinnare”;

  • Ottimizza la tua pagina di Pinterest

    Inserisci i link al tuo sito web, profilo di twitter ed una descrizione. Ricorda che i motori di ricerca indicizzano il tuo profilo, potrai perciò posizionarti con le tue boards. A tal proposito cerca di piazzare le parole chiave che portano traffico al tuo profilo nella descrizione e di categorizzare correttamente le varie boards;

  • Smetti di parlare sempre di te stesso

    Come tutti i social, la gente si annoia a vedere autocelebrazioni e Self Publishing dei contenuti. Il “Self Promotional Pinning” può essere considerato alla stregua dello spam;

  • Cross promotion? Si, ma con cautela!

    Condividere i tuoi pins su Facebook e Twitter può essere interessante, ma solo per i contenuti più interessanti. Pubblicare automaticamente ovunque giusto perché “ci vuoi essere”, non ha molto senso ed è noioso per te ed i tuoi followers;

  • Connettiti con la tua community

    Vai oltre il Repin! I brands dovrebbero seguire, commentare e favorire i contenuti degli altri utenti di Pinterest. Per mantenere una conversazione bidirezionale con i loro followers. Può essere utile questa infografica di Dan Zarrella su come ottenere più repin;

  • Pinna ciò di cui la gente parla

    Secondo l’infografica, dovresti connettere gli argomenti del tuo blog con quelli che vanno per la maggiore sul social, ovvero: Decorazioni, grafica, citazioni, vacanze… Io aggiungerei, infografiche, Guerriglia Marketing, Gadget Geek, ecc.;

  • Utilizza le board per segmentare il tuo audience

    Usa più boards per differenziare i vari aspetti del tuo brand e/o del tuo Personal branding (un mio vecchio articolo sul blog di ToWeb). Io ad esempio, ho creato boards per infografiche, video infografiche, SEO, Geek e Viral/Guerrilla Marketing;

  • Cita le fonti

    Questa è una buona norma della Netiquette online in generale (in Italia siamo molto avari di Link), scrivere: “via Tizio” o “via Caio” e mettere un link, non ha mai fatto male a nessuno, anzi. Puoi leggere l’ottimo articolo di Marco Salvo (aka Devilio) sulla Link Building Inversa per capire perché può anche essere utile;

  • Usare un approccio qualitativo e non quantitativo

    I brands più efficaci, hanno capito che a volte (secondo me spesso) “less is more”. Ovvero cerca di semplificare la vita ai tuoi seguaci, non sovraccaricarli di informazioni. Pensa strategicamente i tuoi pin.

In Conclusione.

Pinterest non è un social network adatto a tutti i tipi di brand, ma è comunque adattabile a qualunque attività/argomento se alla base c’è: una strategia e molta abnegazione nella “cura” dei contenuti. Pinterest è stato una manna dal cielo per chi lavora sul web nell’ambito della Grafica, della Fotografia e del Design; non trascuriamo però l’invasione delle Infografiche nella maggior parte dei profili degli utenti ;)

Tu cosa ne pensi del social network? Lo utilizzi? Lascia un commento e condividi l’articolo con i tuoi amici se lo ritieni interessante!

Autore: Pasquale Gangemi

Nato a Reggio Calabria, 28 anni, SEO specialist presso Pro Web Consulting e web marketing expert. Dopo Laurea in "Economia Aziendale" ed il Master in "Content Management ed Editoria 2.0" realizzo questo blog su uno strumento di comunicazione che mi ha appassionato tantissimo: l'infografica.

8 Comments

  1. Grazie mille per la citazione!!! :)

  2. Ciao Pasquale, sono co-founder di Pinterestitaly. Grazie per aver inserito un nostro articolo nel tuo post. Ho trovato il tuo articolo ricco di spunti interessanti, soprattutto per quel che riguarda la parte SEO. Faremo tesoro dei tuoi consigli :)

    •  @Pintestitaly Ciao e grazie mille per i complimenti ed il commento. Ho cercato di inserire le fonti e gli spunti più interessanti e mi fa piacere che abbiate apprezzato anche voi :) 

  3. Ciao Pasquale,
    vorrei suggerire agli utilizzatori di Pinterest, ma non solo a loro, una nuova risorsa gratuita.
    PinMyMind permette di trasformare del semplice testo in immagini personalizzate da condividere sui principali social network quali Pinterest e Twitter.
    PinMyMind è gratuito e utilizzabile sia da PC che da dispositivi mobili di ultima generazione.
     
    chi volesse approfondire l’argomento, puo dare uno sguardo al video di presentazione su youtube
    http://www.youtube.com/watch?v=wQwd-0o8i9Q
     
    commenti e suggerimenti saranno i benvenuti.
     
    saluti a tutti
    Roberto
    http://pinmymind.com

  4. Grazie per l’articolo. Restituisco il favore segnalando un’interessante infografica su Pinterest:

  5. Ciao pasquale!quando dici di inserire i link del proprio sito intendi in ogni singolo pin oppure nelle boards?

Trackbacks/Pingbacks

  1. Pinterest, infografica con dati statistiche e Best Practices | Infografiche | Scoop.it - [...] infografiche.com - Today, 10:20 AM [...]
  2. Pinterest, infografica con dati statistiche e Best Practices | SEO SPecialist - [...] on infografiche.com Share this:TwitterFacebookLike this:Mi piaceBe the first to like this [...]
  3. Ecco 4 consigli per promuoverti su pinterest | guida pinterest | Scoop.it - [...] infografiche.com - Today, 10:26 AM [...]
  4. Ecco 4 consigli per promuoverti su pinterest | comunicazione 2.0 | Scoop.it - [...] infografiche.com - Today, 5:17 PM [...]
  5. Ecco 4 consigli per promuoverti su pinterest | ... - […] Pasquale Gangemi, SEO Expert, ha condiviso un'infografica molto interessante su alcuni dati sull'uso di pinterest. Dall'infografica che puoi vedere …
  6. Ecco 4 consigli per promuoverti su pinterest | ... - […] Pasquale Gangemi, SEO Expert, ha condiviso un'infografica molto interessante su alcuni dati sull'uso di pinterest. Dall'infografica che puoi vedere …

Rispondi